Non riesco a sentire il mio pene. La totale erezione, ma sento il pene come "anestetizzato", come non mio, non provo cioè


Ciao a tutti, Ho un problema con la mia ragazza, con la quale sto ormai da 10 mesi.

buona erezione ma non può venire causa

Sin dall'inizio abbiamo avuto un problema di sesso cioe, lei non mi sente, fisicamente intendo, non sente il mio pene dentro di lei. Il fatto e che io alla tenera età di 35 anni sto pensando per la prima volta di avere un uccello piccolo, anche se tutto sommato sembra nella media Spiego meglio, lei sente le mie dita la mia lingua, ma quando la penetro dice di non sentirmi, a parte delle volte in cui lei sta bene davvero, e io lo avverto proprio che sta bene.

Grazie per la tua valutazione! Ed io una sera feci uno sforzo mentale pensando a trasferire quella mia cosa sul mio pene. Per togliermela dalla testa, e avvertii un forte bruciore poi mi fa che da allora io non posso piu scendere da casa, è diventata un inferno la mia vita perche io da allora non mi sento piu il pene sembrera strana questa cosa ma è propio cosi. Nella sua frase Lei passa dalla sensazione che la gente sapesse tutto, alla paura di scendere di casa e quindi di "essere visto" da tutti, ma in particolare lei è molto preoccupato perchè non "sente" più il suo pene.

In primis io adesso mi sto complessando per le mie dimensioni e mi sto rendendo conto di non avere nemmeno piu una buona densita di erezione e due ho paura che il rapporto possa inclinarsi. A letto le proviamo tutte, ma non credo sia un problema di posizione perche la stessa che le ha dato piacere il giorno prima, dopo non le procura alcun piacere.

problemi di erezione a 35 anni

Ho pensato al grado di eccitazione, beh A volte lo sentivo e allora arrivavo ad avere orgasmi allucinantima più spesso niente. All'inizio anch'io pensavo che potesse essere un problema di dimensioni, più che altro il diametro, ma poi ho capito che quello non c'entrava proprio un bel niente.

I nostri esperti hanno risposto a domande su Disfunzione erettile Il tuo messaggio Il testo è troppo corto. La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.

Il problema, essenzialmente, ero io Non mi sentivo farmaci per il disturbo dellerezione, non mi veniva naturale fare l'amore con lui: ero molto più concentrata sui nostri movimenti che sulle nostre sensazioni.

Ne abbiamo parlato a lungo e seriamente ed è emerso che il problema non era sotto le lenzuola: lui era troppo "bambino" non per età, intendo! Ero stufa di sentirmi sempre dire "si, si, si" a prescindere C'è voluto un po' di tempo, ma abbiamo lavorato entrambi sul nostro carattere e modificato il modo di vivere la nostra relazione.

LA PASTICCA BLU - Management Del Dolore Post-Operatorio

Non è stato tanto facile, ma neanche impossibile Non riesco a sentire il mio pene capitava sia con i precedenti ragazzi storie di sesso senza amore che con il mio attuale fidanzato quando facevamo sesso e non eravamo ancora innamorati l'uno dell'altra. Quando mi sono scoperta innamorata ho iniziato a provare l'orgasmo prchè credo che l'orgasmo più che un piacere puramente fisico sia prima di tutto un piacere mentale.

come far crescere un pene in lunghezza

Ormai non e piu un momento bello Ieri sera ne abbiamo riparlato e come al solito e finita con un niente di fatto e lacrime. Ora le i si sente in colpa per i complessi che puo crearmi questa cosa.

Non sentire di avere il pene

Non so che pesci prendere. L'unica cosa che so e che non voglio perderla, ma cosi continuando non so dove arriveremo. Lei stanotte non ha chiuso occhio e io sono un Non riesco a sentire il mio pene tra " mi sento in colpa, come posso fare, ho provato davvero di tutto?

Non so davvero che fare.

La totale erezione, ma sento il pene come "anestetizzato", come non mio, non provo cioè E' un problema che ho notato da quando ho iniziato la mia Non riesco a sentire il mio pene sessuale con una donna, che comunque ha avuto inizio solo da pochissimo. Durante il rapporto, nonostante un mio coinvolgimento emotivo e ripetuti tentativi di stimolazione fisica da parte del partner, non solo non riesco a raggiungere la totale erezione, ma sento il pene come "anestetizzato", come non mio, non provo cioè particolare piacere fisico; pertanto non riesco ovviamente neppure a raggiungere l'orgasmo, con tutte le conseguenze immaginabili in termini di rapporto col partner. E' un problema che si è ripresentato con due donne diverse, quindi non credo sia legato a scarsa affinità; non soffro di alcuna particolare patologia, ma preciso che per questioni caratteriali mi sto avvicinando solo ora, alla mia età, al mondo femminile; in più sono una persona sicuramente ansiosa di natura; ed inoltre, anche per quest'ultimo motivo, non nascondo che ho fatto uso di alcool in dosi tuttavia moderate! Potrei, secondo il vostro parere, ricercare in un mix tra queste cause, la ragione del mio problema?

In quel caso la vedo difficile Una mia amica anni fa mi diceva che non sentiva il suo ex. Potrebbe avere lei la vagina troppo larga Perchè non provate un piccolo periodo di astinenza???