Calcificazioni del pene. Malattia di La Peyronie: oggi c'è una terapia efficace per il pene curvo


calcificazioni del pene

Viene chiamata anche induratio penis plastica o IPP. Quali sono i sintomi?

calcificazioni del pene

La malattia di Peyronie inizia come un rigonfiamento o infiammazione che presto si trasforma in una nodularità sulla superficie del pene. Alcuni uomini notano che la malattia si sviluppa dopo un trauma del pene.

Pene curvo: un farmaco innovativo per bloccare la patologia

In molti casi invece i cosa fare se il pene non si chiude non ricordano che un simile evento sia mai capitato.

Alcuni uomini sviluppano difficoltà di erezione o il pene si irrigidisce solo fino al punto interessato dalla malattia, per poi rimanere flaccido per la restante parte. Quanto è comune? Non si sa esattamente quanto uomini siano affetti da questa malattia poichè spesso calcificazioni del pene uomini non riconoscono il problema, sono imbarazzati a consultare i medici, o non cercano aiuto perché i disturbi sono lievi.

Si stima che circa 1 uomo su 10 possa avere qualche segno di questa malattia.

Quali sono le cause? Le cause non sono chiare, ma si pensa che la malattia origini in calcificazioni del pene a ripetuti piegamenti e urti del pene in erezione. Questi microtraumatismi del rivestimento del tessuto erettile portano ad una reazione infiammatoria che non riesce a risolversi e a guarire normalmente.

La Malattia di La Peyronie o Induratio Penis Plastica (IPP)

Si pensa che nella maggior parte degli uomini questi microtraumi portino ad un infiammazione che poi si risolve ritornando alle condizioni di partenza. Un disturbo immunitario pre-esistente potrebbe spiegare come mai alcuni uomini sviluppano la malattia ed altri no.

La malattia di Peyronie di solito colpisce uomini tra i 45 e i 70 anni. Come si diagnostica? Il medico riconosce questa malattia dalla semplice palpazione del pene.

Induratio penis plastica

Le nodularità possono essere bene apprezzate palpando il pene in condizioni di flaccidità. La comparsa di calcificazioni significa che la malattia ha terminato il suo sviluppo e che non dovrebbe peggiorare oltre.

calcificazioni del pene

Tale calcificazioni del pene è calcificazioni del pene per la pianificazione del trattamento. Nei casi lievi, dove le nodularità non causano curvatura, o la curvatura non è accentuata, gli effetti sui rapporti sessuali possono essere trascurabili.

  • Tutte le terapie mediche fino ad ora proposte venivano infatti utilizzate off label, vale a dire in assenza di una specifica indicazione nella scheda tecnica del farmaco.
  • Malattia di Peyronie - Dr. Francesco Varvello, urologo e andrologo, Alba, Italia
  • Lunghezza ed erezione del pene
  • Patologie del Pene | Clinica San Carlo

Come si tratta? Alcuni uomini non necessitano di trattamento perché gli effetti della malattia sono lievi e talvolta si risolvono da soli.

calcificazioni del pene

La terapia conservativa non chirurgica non è di solito molto efficace e i suoi effetti non sono duraturi. Come si sceglie il tipo di intervento chirurgico? Questa tecnica permette di portare il lato convesso alla stessa lunghezza del lato concavo, sede della malattia.

Questo tipo di chirurgia tratta con successo il dolore, la curvatura e altri problemi causati dalla malattia.

calcificazioni del pene

Quando si utilizzano gli impianti protesici? I pazienti che si presentano con una disfunzione erettile sono candidati ad impianto protesico.

calcificazioni del pene

A volte la protesi peniena è sufficiente a raddrizzare il pene. Quali sono i trattamenti non-chirurgici disponibili?

  1. La Malattia di La Peyronie o Induratio Penis Plastica (IPP) | ISC – Istituto Sessuologia Clinica
  2. Fino ad ora veniva trattato solo con intervento chirurgico, eseguibile solo a malattia stabilizzata, nella sua fase cronica.
  3. Pene curvo: un farmaco innovativo per bloccare la patologia - GVM

Sfortunatamente questi trattamenti non sono molto efficaci a lungo termine.